Type and press Enter.

Abstract | istantanee tra la seta

Abstract | istantanee tra la seta

Abstract: dallo scatto fotografico al tessuto passando per la moda. Movimenti, attimi, istanti. Furtivamente colti, catturati. Un click. Più forte di un suono, di una parola, di un grido. Istantanee come idee, costruzioni di lontani, onirici immaginari. Astratte fotografie capaci di divenire nella loro più totale unicità soggetto di sete stampate, pregiate texture, protagoniste di un brand che non parla semplicemente di costume ma di emozione presa ed impressa in eleganti foulard.

A muoversi dietro l’obiettivo di questo speciale modo di essere e fare moda è Anna Molteni, classe 1983, dedita fin da giovane agli studi tessili. Laureata in Disegno Industriale e specializzata in Fashion Design, coltiva inoltre la sua forte passione per la comunicazione visiva. Notevoli le sue esperienze lavorative: dalla formativa attività nello studio di ricerca tessile Chiron, al lavoro presso il LabFoto del Politecnico di Milano, al lavoro nello studio di Andrea Incontri. In seguito ad una parentesi londinese, si afferma come libera professionista nel settore grafico e fotografico. E poi la svolta, l’illuminazione.

È proprio dietro quell’obiettivo che il suo sguardo arriva a cogliere ciò che gli altri non hanno saputo vedere, guardare. Per saper costruire con maestria e sartorialità un brand che parlasse solo con l’immagine, con la potenza del colore, l’emozione della luce. Così nel 2014 nasce Abstract. Nella prossima collezione Autunno Inverno 2016-17 alla stampa e alla tecnica fotografica del mosso, si aggiungono la sperimentazione sul tessuto e sul capo finito. Al mondo classico, animo del brand, dove ogni singola immagine è identica allo scatto originale, senza nessuna manipolazione digitale, si aggiunge il caldo ed il curato.

L’essenza del caldo è la lana dove la lavorazione e la tintura handmade rendono ogni singolo capo uguale solo a sé stesso, nella sua più preziosa unicità: contemporaneo e altamente qualitativo. Il mondo curato si nutre invece, insaziabile, di ricerca materica: preziose entità tessili divengono basi per lavorazioni eseguite su capo finito, dalle inserzioni lurex in filati ritorti, tinture applicate a spray, laminature e tanto tanto altro ancora. Per un capo irripetibile. La luce mostra le sue migliori sfumature irradiandosi tra le confuse e folgoranti pennellate di colore. Foulard leggeri, fluidi. Tele di un’arte astratta. Per info www.am-abstract.it

Giulia Fucile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *