Biancad’Ottobre | una nuova era per la moda nuziale

on Febbraio 24, 2020 by SOPHIE JUMBO Leave your thoughts

Non è il cliché degli storici “E vissero felici e contenti” piuttosto un “C’era una volta” moderno dalle tinte audaci: questa è la storia degli abiti nuziali firmati Biancad’Ottobre.

Le aderenze degli abiti a sirena, i bustier soffocanti ricamati con pietre e i massicci strascichi principeschi lasciano spazio ad intagli minimal e alla rara leggiadria di pregiati tessuti che si abbandonano sulle curve longilinee di ogni sposa Biancad’Ottobre. Negli orli dei suoi abiti sono intessute speranze che non ambiscono ad un lieto fine ma a godere delle piccole gioie quotidiane, godere del primo atto. Wedding wear e prêt-à-porter non sono mai stati meglio insieme. Ebbene sì, le creazioni del marchio non sono destinate ad essere rilegate in solitudine nel fondo dell’armadio per poi risorgere col rituale sfoglio dell’album fotografico. Il brand concepisce modelli portabili al di fuori del contesto cerimoniale da poter sfoggiare in molteplici occasioni. Un soave appello all’ecosostenibilità che parte da una vocazione tutta Made in Italy.

“Componi, personalizza, indossa.”

La mente dietro questa moderna favola? Valentina Abbate, fondatrice e designer, senza dubbio è nota per il suo percorso artistico nel campo degli accessori, ha deciso però di portare al massimo compimento la sua creatività e il suo genio ideando non one-piece ma capi componibili e intercambiabili tra loro da poter abbinare a proprio piacimento. Il nome stesso del marchio rivela la visione intima che si cela in ogni schizzo, in ogni pezzo: parla di un amore, parla di un tesoro inestimabile, di sua figlia Bianca venuta al mondo nell’ottobre del 2018.

Così il design si evolve, raggiunge orizzonti sconosciuti e traccia le impronte per una moda etica all’insegna del riutilizzo e di una responsabilità ambientale… Una narrazione che naviga oltre i confini delle cuciture impeccabili o delle silhouette cortesi degli indumenti, ma risuona nell’infinita serie di composizioni possibili. La lady Biancad’Ottobre potrà quindi riproporre ad esempio l’elegante blusa in una grand soirée per rivivere addosso la grande bellezza.

Nato esattamente nel luglio del 2019, il brand descrive una donna cosmopolita, raffinata e amante di soluzioni pragmatiche. Tra un velo di chiffon, gli strati di pizzo e macramè e la lussuriosa seta liscia, fiorisce un’avvenenza glamour contemporanea. Per uno stile che deve saper accomodare le esigenze di chi ne fa la propria identità, ma soprattutto per donare l’abito perfetto col quale coronare una nuova vita senza abbattersi a prezzi esasperati e senza perdere la qualità che solo il lusso italiano sa concedere. Passo dopo passo attraversare la navata avvolte dal desiderio di un’infanzia intera, avvolte da tessuti che creano coreografie sublimi intorno alla figura. L’estetica appaga donne forti, sicure di sé e unapologetic ma sussurra romanticismo nei movimenti sinuosi delle ampie gonne a ruota, dei pantaloni a palazzo in mikado, del merletto e delle camicie in cady. Come l’incanto del colpo di fulmine, i corpetti di merletto con maniche a sbuffo rinascono in improvvise scollature e il tulle nasconde tubini seducenti che svelano tra giochi di ombre e luci il corpo senza rivelarlo totalmente.

Capi sartoriali di fattura artigianale, un gusto che richiama il fascino dei vecchi tempi con sagome essenziali nei volumi e accomodanti nelle forme… dedicati una poesia d’amore, dedicati un capo Biancad’Ottobre.

You Might Also Like

blusa beige trame di stile
Trame di Stile | il design incontra la sostenibilità
on Novembre 23, 2020
What’s New | comfy chic, tra eleganza e funzionalità
on Novembre 21, 2020
total look tarea studio
TAREA STUDIO | il nuovo made in Italy
on Novembre 13, 2020
modella indossa cardigan bianco con lettering nero msgm
Knitwear | il lato più morbido della moda
on Novembre 11, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *