Claudia Danna | avanguardia, unicità, pura creatività

on Maggio 2, 2016 by Giulia Fucile Leave your thoughts

Claudia Danna è un’esordiente giovane stilista con un’identità ben precisa, riconoscibile ed individuabile nella costellazione del Made in Italy. La sua moda, già segno indelebile nel fashion system, si avvale dell’uso di materiali inusuali, nuovi, come gomma,plastica, resina, che esaltano l’intraprendenza della designer e la sua tenacia nel voler rendere vestibili materiali difficili. In lei nessuna frontiera, niente è off limits.

Nata a Viterbo nel 1989, apprende sin da giovanissima l’arte del ricamo, decidendo poi di scommettere su sè stessa e abbracciare la moda come scelta di vita. A 19 anni si trasferisce a Roma per studiare come fashion designer presso l’Accademia Altieri, coronando il suo percorso nel 2013 con la vittoria del Fashion Award Altieri. Nel 2014 fonda il marchio Claudia Danna, contenitore di uno stile fortemente sperimentale dove le regole vengono sdoganate e la creatività appare nel suo stato più autentico. Le sue ermetiche creature, contrassegnate perlopiù da forme geometriche o naturali, sembrano avere un cuore, un’ anima, una mente: pulsano vita.

La collezione Primavera – Estate 2016, dal gusto sporty couture, ben si contestualizza in una realtà incerta, timorosa dell’avvenire. Racconta la mutazione ed il doppio significato della pelle. Gabbia ma anche protettiva corazza. Necessità che grida voglia di separazione. Perversa dipendenza. Felpe, giacconi, gilet progettati su tessuti in rete che ricordano ferite, dolorose cicatrici .

Bermuda dai tessuti velati, schermi che rimandano a significati intrinsechi più profondi, alla paura di esporsi. Mise in tessuto simil cocco, quasi squamoso, citazione di parallelismi cellulari. Lavorazioni come effetti 3D, dove l’impercettibile ruolo della luce diventa fondamentale. I colori sono tenui pastello, spaziano dal cipria, all’avorio, al celeste alternati solo ad unica calda terrosa fantasia geometrica dal mood etnico.

La donna firmata Claudia Danna si identifica con una femminilità diversa, sui generis, estrosa, fuori da ogni schema e libera da qualsiasi preconcetto. Sembra fluttuare in un universo parallelo, estemporaneo, sopraelevato alla mortale fugacità del tempo. Gli abiti corazza della Danna nascondono una donna scostante, sfuggente, piena di segreti, protettiva di un mondo interiore desideroso solo di scappare alla continua stroncante spettacolarizzazione di noi stessi. Non è ancora tempo di deporre le maschere! Per info http://www.claudiadanna.com/

Giulia Fucile

You Might Also Like

Articolo dedicato al made in Italy.
MADE IN ITALY | una storia senza fine
on Dicembre 21, 2019
Handbag in pelle di Villa Trentuno con forma a semi-arco, applicazione metallica e manico a forma di rametto color oro.
VILLA TRENTUNO | sagome e volumi raccontano di te
on Dicembre 19, 2019
Rosaspina Firenze: collana con pattern a fiori
ROSASPINA FIRENZE | una poesia di intagli e nuance pastello…
on Dicembre 12, 2019
Borse di Adelaide Carta
ADELAIDE CARTA | borse e sughero, un passo a due… ammaliante
on Dicembre 10, 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *