FSTD | senza veli, rude e autentico… ecco il nuovo streetwear

on 20 Dicembre, 2019 by SOPHIE JUMBO Leave your thoughts

Un viaggio che inizia con l’esplorazione del Belgio, terra esemplare di contaminazioni linguistiche e stilistiche, termina invece con la riscoperta di se stessi. Con una buona dose di riflessioni e infinite camminate tra le strade delle capitali europee più rinomate, nascono filosofie, concetti e con un innato intuito FSTD sorge di soppiatto come il sole all’alba.

Il brand FSTD, un omaggio al piacere irriverente di infrangere le regole senza se e senza ma; nasce dal genio di Jacopo Fiorentino.

Il giovane, dopo aver studiato archeologia e arte, decide di dare voce a chi una voce non ce l’ha e quale miglior modo se non attraverso il design? I pensieri diventano schizzi mentre i tessuti danno forma a capi oversize che raccontano un modo di fare schietto e genuino.

I dogmi sociali, così restrittivi e forvianti, non gli appartengono. L’estetica del marchio è una moderna forma di protesta, una parafrasi ben riuscita del vizioso mondo urban e della cultura street.

Fastidio senza le vocali, così il brand fin dal suo concepimento interrompe la noia delle mode effimere. Pezzi classici diventano ibridi, un po’ questo, un po’ quello. Tutto iniziò nel gennaio del 2017 con l’iconica t-shirt rivisitata in chiave FSTD.

Da lì prende il via un discorso occulto nelle pieghe di hoodies, pantaloni dal taglio comodo e chemisier. Donne e uomini sono avvolti da una bellezza androgena, i confini sono sbiaditi, nel disegno dello stilista nulla è aberrante, tutto è concesso.

Colori profondi si accostano all’ingenuità del lilla e del bianco, sagome morbide e delicate danno spazio a grafiche e parole aspre, provocative; maniche removibili, righe e strutture boxy che evocano divise da bowling, applicazioni in Swarovski, gilet e jersey…

Parigi, Berlino, Londra ed Amsterdam, città tanto diverse eppure così uguali, ispirano il design caratteristico di FSTD a narrare una seduzione nomade e rude, che trova la sua casa nella manifattura 100% italiana. Con astuzia e qualità, il brand riesce a unire nelle sue creazioni il prestigio della sartoria made in Italy all’inventiva che da sempre ha marcato lo streetstyle. Materiali non convenzionali (come la sua estetica) tra cui PVC e pitture glitter animano le linee pulite di felpe e pantaloni.

Un sarcasmo conciso che non tarda a conquistare con i suoi modelli, scopri di più.

You Might Also Like

Street wear maschile
Lo street wear maschile non è più di moda | i brand emergenti lo spiegano
on 1 Aprile, 2020
The B. nuova collezione SS 2020.
The B. | moderne ninfe vestono la lussuriosa SS 2020
on 23 Marzo, 2020
Total look Giuseppe Buccinnà
Giuseppe Buccinnà | una nuova collezione da scoprire
on 22 Marzo, 2020
Spendthrift nuova collezione SS 2020
Spendthrift | una uniforme di stile per marciare verso il futuro
on 20 Marzo, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *