Intervista a FABBRICATORINO | il brand che guarda avanti

on Agosto 20, 2020 by Giulia Fucile Leave your thoughts

La tradizione e l’artigianato del passato incontrano nell’ esclusivo eyewear firmato FABBRICATORINO l’innovazione e la grinta del futuro. In un’intervista esclusiva, Alessandro Monticone, CEO del brand, ci porta risposta dopo risposta alla scoperta di un brand di occhiali che attraverso la sperimentazione, la ricerca e la qualità del made in Italy si afferma con stile e personalità sul mercato.

occhiali fabbricatorino
ALESSANDRO MONTICONE

FABBRICATORINO e l’eyewear: Alessandro cosa ti ha spinto ad avvicinarti a questo brand e a questo mondo?

“Quella di FABBRICATORINO è una storia eccezionale e in qualche modo ripercorre il percorso della mia vita professionale: il brand nasce infatti dall’automotive a Torino negli anni ’20. Produceva componenti in bachelite per l’automobile; poi, quasi per caso, durante una gara automobilistica, gli venne richiesto di fare anche gli occhiali per i piloti dell’epoca e fu l’iniziò della storia d’amore di FABBRICATORINO con gli occhiali. In qualche modo la mia carriera ripercorre la stessa strada; iniziai proprio nel design dell’automotive per poi avvicinarmi al mondo del fashion e dell’innovazione arrivando all’occhialeria. Ho avuto la fortuna di fare un’esperienza estremamente formativa ricoprendo un ruolo strategico per una multinazionale dell’eyewear negli Stati Uniti che mi ha permesso di conoscere in modo approfondito questo settore e il valore dal made in Italy. Una volta tornato in Italia ero determinato a trovare un Marchio con una storia che rappresentasse l’alta qualità della tradizione artigiana italiana al quale applicare la mia visione strategica e stilistica. E fu così che incontrai FABBRICATORINO e me ne innamorai perdutamente.”

Materiali di alta qualità, tradizione, design contemporaneo e creativo: come riuscite a farci stare dentro tutto e solo il meglio nei vostri occhiali?

“Sono tutti elementi, caratteristiche che abbiamo dentro, che fanno parte del nostro DNA. La forza sta proprio nel fatto che emergono spontaneamente, poiché in noi. Alla base di tutte le nostre creazioni ci sono sicuramente il rispetto per quello che è la tradizione artigiana italiana, una grandissima ricerca dei materiali in ottica di eco sostenibilità e il design contemporaneo, che vive delle contaminazioni che riceviamo ogni giorno dal mondo che ci circonda con l’elaborazione creativa del quotidiano.”

Realizzate molti modelli ma qual è la cifra stilistica che contraddistingue le vostre creazioni?

“Proprio per la caratteristica della nostra azienda, che pone al centro questa iterazione tra tradizione e innovazione, anche nella collezione e nella cifra stilistica ritroviamo questi due linguaggi. Uno ispirato alle forme iconiche del passato, alle linee morbide romantiche che hanno caratterizzato il design degli scorsi decenni, rielaborate adesso dalla nostra interpretazione. L’altro filone è l’avanguardia, utilizzare quindi come ispirazione la nostra visione del futuro, creando linee quasi geometriche, architettoniche con spigoli vivi angoli netti e tagli che danno un carattere molto deciso e distintivo. I colori rappresentano sicuramente una chiave importante per FABBRICATORINO, con incollaggi realizzati da noi: l’applicazione di materiali eco sostenibili crea delle sfumature e delle nuance uniche, che ci caratterizzano, ci contraddistinguono.”

Cosa desiderate esprimere attraverso gli occhiali FABBRICATORINO?

“Attraverso gli occhiali FABBRICATORINO, vogliamo esprimere un concetto di lusso moderno ed accessibile, che si basa sulla qualità vera. Un paradosso se vogliamo, perché cerchiamo di dare un concetto di lusso moderno ritornando indietro nel passato: a quel passato dove il brand lo faceva la maestranza dell’artigianato, la sua creatività e la qualità dei suoi prodotti.”

Chi sceglie il vostro brand? Il vostro pubblico di riferimento?

“Il nostro pubblico di riferimento è senza dubbio un pubblico attento alla qualità e orgoglioso di sostenere il made in Italy. Un consumatore curioso, che fa ricerca per andare oltre i grandi marchi conosciuti dell’industria per trovare qualcosa di unico, di particolare, che abbia un fascino diverso e un sapore più romantico, passionale. Un consumatore evoluto, legato alla tradizione, affascinato dall’innovazione e attento all’ecosostenibilità.”

In un mercato saturo di prodotti quali sono le carte vincenti per emergere?

“Il mercato dell’ occhialeria è sicuramente un mercato saturo e molto difficile perché fondamentalmente è controllato per più del 90% dai grandi gruppi, che lasciano veramente una piccolissima fetta a tutti quelli che sono i marchi indipendenti. Ma io credo che sia proprio questo il punto di forza: le logiche di grandi volumi che l’industria impone non si sposeranno mai con il fascino e l’esclusività di una piccola produzione artigianale e questa differenziazione diventa la carta vincente. Dopo un decennio in cui il mercato andava verso i grandi volumi, la delocalizzazione delle produzioni, le economie di scala e la standardizzazione, ora nella storia della vita dell’uomo, credo che ci sia una forte voglia di riacquisire la propria singola identità, ritornare ai valori sani, c’è un’attenzione e una consapevolezza maggiore dell’importanza del rispetto verso il pianeta su cui viviamo. Credo che la moda abbia un grande compito in ottica di salvaguardia del territorio e delle sue tradizioni, che diversamente rischieremo di perdere. Trasmettere questi valori al consumatore affinché si possa identificare con la vision aziendale, crea una grandissima fidelizzazione, nonché la leva più forte per una strategia di crescita a lungo termine.”

Attraverso le collaborazioni nascono importanti sinergie e progetti: vuoi raccontarci di FT-LAB?

“FT-Lab è un progetto di cui sono estremamente orgoglioso. L’ho voluto, realizzato e lo stiamo vedendo crescere. FT-lab, nasce come laboratorio creativo di FABBRICATORINO e diventa brand. Un HUB che mette a disposizione dei giovani stilisti emergenti e promettenti il proprio know how per realizzare capsule in serie limitata e completare i loro outfit. Alla base sta il concetto di give back, nel nostro piccolo, vogliamo aiutare i giovani stilisti e designer italiani con un progetto che abbia un immediato sbocco sul mercato. Abbiamo lanciato il progetto durante la Milano Fashion Week di febbraio con la prima capsule firmata da Giuseppe Buccinnà. La famiglia FT-Lab continua a crescere e siamo felicissimi di annunciarvi l’ingresso del secondo stilista, Salvatore Vignola il quale presenterà la sua interpretazione in una capsule di 3 modelli in serie limitata alla prossima fashion week di settembre. L’idea è quella di formare un collettivo con i più brillanti stilisti emergenti, ognuno con la sua capsule e la propria identità, che andranno a formare la collezione FT-Lab, mettendo a fattor comune le forze di ognuno per un successo di squadra.

Il logo fa ancora status? Come definiresti il lusso oggi?

“Non sono un amante dei grandi loghi, come si può vedere dalle nostre collezioni. I nostri occhiali si contraddistinguono per dei piccoli dettagli. Il lusso è esclusività: non è il prezzo o un grande logo appariscente a definire un oggetto di lusso, ma la qualità. Per quanto mi riguarda, il più grande lusso dei nostri giorni è il tempo, il tempo di qualità da spendere con le persone che ami.”

FABBRICATORINO, domani?

“Pensando al futuro di FABBRICATORINO l’obiettivo è ricoprire un ruolo di riferimento nel mercato mondiale dell’eyewear per prodotti di alta qualità artigianale, 100% Made in Italy realizzati con materiali eco sostenibili per un lusso accessibile.”

E siamo sicuri che ci riuscirete. Grazie ad Alessandro Monticone per essere stato con noi in questa speciale intervista dedicata a FABBRICATORINO.

You Might Also Like

Ambra Castello | i nuovi cerchietti handmade in Sicily!
on Settembre 28, 2020
Capsule wardrobe
Capsule Wardrobe | cos’è e come funziona
on Settembre 26, 2020
milano fashion week settembre 2020
Milano Fashion Week settembre 2020 | grande spazio ai nuovi brand
on Settembre 24, 2020
trenchcoat yekaterina ivankova
WHITE MILANO 2020 | tra made in italy, sostenibilità e digital
on Settembre 23, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *