Type and press Enter.

Ob-Session of the day | Vivi l’estate con leggerezza

Leggerezza, la parola chiave della nostra estate. È vero, quel sensuale effetto di “vedo -non vedo” l’avevamo già intravisto un anno fa quando tra lunghezze impalpabili e texture leggiadre la moda si preparava ad anticipare una delle tendenze protagoniste di questa Primavera – Estate 2019. Tulle, voile, trame finissime…i tessuti avvolgono il corpo con grazia e leggerezza.

Il primissimo a lanciare questo trend, identificabile come nude look, fu il grande maestro Yves Saint Laurent che nel 1968 presentò una modella vestita con una blusa sottilissima e trasparente. Niente volgarità o sfrontate dichiarazioni ma proposte di uno stile che lascia intendere e vedere la femminilità. Dai uno sguardo alle nostre proposte e lasciati ispirare dai capi più leggeri del momento.

Nera o colorata? Scegli quale vuoi, la camicia da LĀU è un mix di romanticismo e seduzione. Toni vitaminici e pattern esotici sfilano sulle passerelle di Miahatami che crea il giusto equilibrio di nuance e leggerezza, mentre Gilberto Calzolari combina trasparenze, colori pastello e un’allure vintage nei suoi preziosi outfit. Morbidi voile si posano sul fondo di un maxi abito e sulla abbottonata ma velatissima camicia realizzata da Marianna Cimini, per una donna che interpreta con contemporaneità l’effetto nude. Gonne lunghissime oscillano raffinate aprendosi in spacchi e strizzando l’occhio all’haute couture: Mario Costantino Triolo per Sosud continua ad incantare. Antudo gioca con le lunghezze, le forme e le trasparenze mentre Moi Multiple fa sbocciare su vestiti eleganti fiori delicati.

Vuoi leggerezza ma non riesci a rinunciare allo sportswear? Scegli l’ecodesign di Tiziano Guardini o l’essenzialita di Edithmarcel e non potrai sbagliare. Romantica, chic ma allo stesso tempo determinata la donna Aroma30 indossa un leggerissimo abito lungo in combo con il cappello con visiera, accessorio protagonista anche da Au197sm che fonde oro, stili e materia in nome di un’identità esclusiva.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *