Maison Dressage | ispirazioni avant-garde per accessori ricercati

on Settembre 8, 2019 by Giulia Fucile Leave your thoughts

Maison Dressage. Ha un nome particolare la linea di borse e accessori creata dall’interior designer e fotografo Matteo Dazzo insieme all’illustratrice e fashion designer Rossella Mancini. Un richiamo al mondo dell’equitazione, al suo rigore e alla sua disciplina che diventa ispirazione per creazioni seducenti ed eleganti.

E’ nel cuore di Trieste, la loro città, che nasce nel 2012 Maison Dressage. Uno schizzo su un tovagliolo di carta e…le idee iniziano a prendere forma, il progetto a diventare realtà. E anche quando Rossella lascia l’Italia trasferendosi in Brasile, Maison Dressage continua. Continua a sperimentare, ricercare, creare. Sfidando il tempo e la geografia, attraverso uno schermo condiviso di un computer, i due danno infatti vita ad accessori dall’animo feticista e dall’estetica minimale: bracciali che possono diventare manette, corpetti, collari, harness da portare sopra abiti o direttamente sulla pelle e poi le borse, gli zaini…Le imbracature e le forme pulite del mondo equestre diventano spunto per creazioni esclusive e artigianali pronte a vestire una donna decisa che vuole farsi notare con eleganza.

Maison Dressage sperimenta, combina e rinnova l’utilizzo di materiali diversi: legni pregiati, ottone, gomma al naturale, pelle conciata al vegetale esclusivamente in Italia con dedizione alla moda etica. L’iniziale prorompente aspetto bondage si attenua, evolvendo con il tempo in uno stile più pulito, seducente ma allo stesso tempo delicato. Fluide e lunghissime frange si mixano alla pelle in HALFJILL, capsule collection di harness e collar che vestono il corpo seguendolo in ogni suo movimento. Geometrie quadrate e rettangolari, essenziali solo nella forma ma non certo nella qualità, definiscono i confini di LESS IS BAG, borse in pelle con inserti e manici in legno di mogano che richiamano quelli degli anni ’60. E poi la serie TRAPÉZION dedicata alla costante ricerca sulla sottrazione, al raggiungimento di una bellezza pura: ispirata all’arte circense del trapezio, in un gioco di vuoti e di pieni, prende vita una collezione progettata per rispondere al movimento del corpo di chi la indossa.

Rigorose borse in pelle nera conciata al vegetale e noce italiano tagliato e curvato a mano sono illuminate dal bagliore di elementi in ottone, mentre i chocker, gli harness e le collane sono realizzati in gomma naturale, vegan friendly, oppure in pelle nera conciata al vegetale. Scopri e scegli i tuoi accessori Maison Dressage!

You Might Also Like

Look di Cettina Bucca: cappotto viola con bottoni rossi sovrapposto ad un abito stampato
CETTINA BUCCA | un racconto, una collezione, un sogno
on Ottobre 17, 2019
Borsa di Nicole Leòn: borsa convertibile in zaino, modello Nirvana, in pelle di vitello bottalata color latte.
Nicole Leòn | quando la versatilità diventa un’arte
on Ottobre 15, 2019
Look di The Al: vestito nero lungo in pelle
The Al | la pelle, un must nel guardaroba femminile
on Ottobre 14, 2019
Intervista a Luisa Tratzi | tutto parte…dalle scarpe!
on Ottobre 13, 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *