Type and press Enter.

Milano Moda Uomo | nuovi trend, nuovi designer!

Milano Moda Uomo si è da pochi giorni conclusa: la fashion week dedicata al menswear non ha solo raccontato le ultime tendenze ma ha anche arricchito il nostro vocabolario di nomi, di nomi di nuovi designer emergenti. Scopriamo insieme come i neo stilisti hanno interpretato l’uomo con le loro collezioni primavera estate 2020.

EDITHMARCEL Fin dagli inizi ve ne abbiamo parlato. E parlato bene. La loro capacità di creare novità puntando sulla pulizia delle linee e sull’essenzialità sorprende ogni volta. Fit morbidi, vicini allo streetstyle contemporaneo, si mixano a colori impattanti e grafiche coinvolgenti. Il genere sfuma, superato oggi da un dualismo fatto da un lato di impeccabili capi sartoriali dall’altro di elementi sportswear come toni fluo, materiali tecnici, zip o coulisse.

M1992 Celebrità e autocelebrazione, la voglia di farsi notare é tanta. Sulla scia di stampe fotografiche di paparazzi, jet privati e limousine, la passerella del talentuoso Dorian Tarantini fa riflettere con autoironia. I completi sartoriali, curati in ogni dettaglio, vestono un senso di ribellione, la volontà di voler staccarsi dalle origini senza però in realtà lasciarle davvero.

MAGLIANO Eclettismo, arte, creatività; il tutto in una collezione che ha riconfermato il designer Luca Magliano come uno dei maggiori nomi da tenere d’occhio nella moda attuale. Stampe, maglieria, tagli morbidi, spalle che sottolineano con carattere la figura e la personalità, pizzi, evidenti contrasti…in un caos apparente l’ordine di un marchio forte e già così riconoscibile.

UNITED STANDARDGiorgio Di Salvo interpreta l’uomo in modo esclusivo, tecno-fashion. Lo streetwear impera; dai tessuti ai dettagli, dai colori luminosi alle tasche fino alle allacciature, la sperimentazione e l’uso ricercato dei  materiali è ovunque. La fibra aramidica del Kevlar, la fibra di basalto, adesivi e membrane industriali…United Standard é innovazione.

SUNNEIIn zona Rubattino, i due designer Loris Messina e Simone Rizzo con la loro sfilata della collezione Primavera – Estate 2020 hanno inaugurato uno spazio di riqualificazione urbana. 4000 metri quadri destinati a divenire una galleria a cielo aperto. È proprio in questo Bianco Sunnei, nome derivato dalla vernice bianca che ha cambiato faccia allo spazio, la purezza di colori pieni incontra la precisione sartoriale di architetture e sovrapposizioni tessili. Bianco, azzurro, giallo, lime, beige, arancio… Volumetrie minimali si mixano a filati nylon 3D e pelli stampate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *