Type and press Enter.

Le donne vanno trattate con i guanti !!!

Le donne vanno trattate con i guanti
I guanti: un accessorio che più di ogni altro riesce ad esaltare la bellezza e la sensualità delle mani di una donna. Lunghi, corti, in pelle o in pizzo, i guanti sono da sempre un must per chi ama l’eleganza.
Dalle dive di Hollywood alle regine del rock degli anni ’80 come Madonna e Cindy Lauper, i guanti sono un elemento consolidato della moda. La leggenda narra che la Dea Venere, correndo nei boschi del Monte Olimpo, cadde posando le mani su un cespuglio di rovi e se le graffiò. Le Grazie, allora, cucirono delle sottilissime bende attorno alle sue dita e ai suoi palmi affinché vi aderissero alla perfezione. Nacquero così i guanti. Nella storia, invece, i guanti come puro ornamento, risalgono addirittura agli antichi egizi. Mentre i romani, assillati dall’idea della praticità, se ne servirono principalmente per proteggere le mani.
Ecco come Msgm, L72, Marcobologna interpretano l'uso dei guanti.
Ecco come Msgm, L72, Marcobologna interpretano l’uso dei guanti.

Dal IX secolo, invece, il guanto diventa un dono nuziale per le donne, e per tutto il Medioevo rimane simbolo di nobiltà e dunque segno di prestigio. Il binomio guanto- femminilità dunque è un concetto antico ma che domina ancor oggi le passerelle di alcuni dei più famosi stilisti. Noi vi facciamo vedere come interpretano l’uso dei guanti Msgm, Marcobologna e L72, talenti emergenti che ci entusiasmano stagione dopo stagione. Dalle linee classiche a modelli con dettagli eccentrici ed inusuali, foderati, sfoderati, in pelliccia o in seta in un’ immensa varietà di colori, la parola d’ordine è osare!  Un guanto cambia completamente le intenzioni del nostro stile donando brio ad abiti troppo classici o impreziosendo un look più informale, di certo, un valore aggiunto al nostro stile personale.

di Virginia Fontò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *