Type and press Enter.

White Street Market | il festival della cultura street & fashion

White Street Market, a SuperstudioPiù | Tortona 27 la parola d’ordine è sostenibilità. Finito Pitti Uomo, Milano chiama. Dal 12 al 14 gennaio, dopo il grande successo della prima edizione, White Street Market torna con questo format davvero innovativo. Collezioni di moda, streetwear, sportswear, sottoculture giovanili… dimenticate la solita fiera! Adesso si tratta di un vero e proprio punto di incontro B2C dove i mondi del business e consumer interagiscono e si mescolano sotto il segno dell’internazionalità.

Happening, eventi, presentazioni e workshop: il calendario è davvero ricco di nomi e tantissime attività. Sviluppato insieme ai due partner più autorevoli del settore Probeat Agency e nss factory, White Street Market si svolgerà durante la Men Fashion Week di Milano animando non solo SuperstudioPiù ma, grazie ad un’iniziativa di sistema con CNMI e Confartigianato Imprese, anche gli spazi del Base|ExAnsaldo che saranno sede di sfilate e showcase di rinomati showroom. Un polo fortemente attrattivo, il fashion district per eccellenza. Attraverso ICE Agenzia, il MISE ha invitato i principali buyer del fashion system, attesi per gli show, le presentazioni, il salone… Un progetto pensato e realizzato in grande, in cui sono coinvolte le Istituzioni e i player della Fashion Week: obiettivo valorizzare appieno Milano sulla scena internazionale. Tra talk e progetti si parlerà di moda e sostenibilità, Re:use –  Re:do – Re:edition. Un connubio che a White Street Market piace molto, così tanto da approfondirlo ancora di più con numerose iniziative culturali e coinvolgendo brand di moda, design e beauty.

Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, che dal 2009 ha lanciato Fashion B.E.S.T, officina dedicata allo sviluppo della sostenibilità nell’ambito del settore tessile, presenterà una selezione di marchi già riconosciuti per il loro carattere green. Tra questi? Tiziano Guardini, Bav Tailor, Fase Factory, Spektre Sunglasses, Debatelier di Giada Daolio, Flavia La Rocca.  Per sottolineare ulteriormente il legame tra arte, moda e dimensione etica sarà eccezionalmente allestita la “Venere degli Stracci” di Michelangelo Pistoletto, opera che pone l’accento sul consumismo e sul riciclo.

“Cinquant’anni fa ho realizzato la Venere degli stracci. Gli stracci rappresentano il passaggio delle persone dentro tutti questi vestiti, questi vestiti ormai degradati. La Venere, venendo dal passato come simbolo di bellezza e di speranza, ridà vita, rigenera questi stracci” (Michelangelo Pistoletto)

E anche tante altre iniziative come la live performance di Wrad legata alla circular economy, gli studenti di NABA e il loro nuovo tipo di tessuto a basso impatto ambientale, il Fashion Film Festival Milano con l’evento Spin Off nella sala cinema allestita nello spazio di WSM…l’etica e l’ambiente sono protagonisti, proprio come i grandi e i nuovi creatori. Nss magazine, leader del mondo streetwear & sportswear, avrà uno spazio dedicato all’interno di White Street Market chiamato ‘nss kicks’, dove saranno ospitati alcuni artisti, come Agent 33, Stomper Haus e Rudy Lim, con vere e proprie mostre.

Lo street e lo sport non potevano certo mancare: prosegue infatti la partnership con Sneakerness, l’evento più importante di sneaker culture a livello europeo, oltre alle numerose esibizioni live di skateboarding. Ma White Street Market è anche musica, è anche libri con la speciale selezione della libreria Le Grand Jeu, la mostra di Best Art Vinyl Italia e la rinnovata partnership con The Italian New Wave e Club to Club, che cureranno la selezione musicale dell’evento con alcuni dei principali protagonisti della scena musicale contemporanea. Un dialogo contemporaneo che spazia dalla moda allo sport, dall’arte allo street. La cultura diventa intrattenimento, l’esibizione conoscenza, l’incontro opportunità. Tutto questo da oggi a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *